Uno strumento finanziario è una forma d’investimento.

Gli strumenti finanziari sono una sotto-categoria dei prodotti finanziari che comprendono anche i mezzi di pagamento, che però non sono considerati strumenti finanziari.

La legge prevede che solo alcuni prodotti sono strumenti finanziari:

  • azioni ed i titoli rappresentativi di capitale di rischio.
  • obbligazioni, come i titoli di Stato o bond aziendali.
  • quote di fondi comuni di investimento.
  • titoli del mercato monetario.
  • futures
  • swap
  • opzioni
  • combinazione di contratti e titoli indicati nei punti precedenti

Il concetto di strumento finanziario, che in precedenza era definito ‘valore mobiliare’, è stato introdotto nell’ordinamento italiano il 23 luglio 1996.

Tra gli strumenti finanziari, rientrano gli strumenti derivati.

I contratti futures, swaps, forward, di opzione e loro combinazioni sono infatti definiti strumenti finanziari derivati.

I derivati sono strumenti molto complessi ed in continua evoluzione e vanno, quindi, attentamente analizzati prima di prendere in considerazione qualsiasi mossa sul mercato.

Sempre più spesso, prodotti derivati complessi come futures o opzioni vengono pubblicizzati da sedicenti professional investitors come semplici e che promettono grandi guadagni.

Chiaramente molto spesso chi propone prodotti così complessi a piccoli risparmiatori ha dei guadagni molto elevati nel farlo, io vi consiglio di investire esclusivamente in azioni, fondi ed ETF, stando alla larga da prodotti derivati complessi e da qualunque sistema a leva.

Facci sapere nei commenti sei sei soddisfatto di questa spiegazione o se hai ancora dubbi su cosa sia uno strumento finanziario.

Cos’è uno strumento finanziario?

Rispondi